L’olio extra vergine: ecco tutti i benefici per la salute

Molte donne hanno quasi paura dell’olio extra vergine di oliva ed evitano di utilizzarlo in cucina prediligendo altre tipologie di condimenti. Questa paura nasce dalla consapevolezza che l’olio offre al nostro organismo molte calorie e che quindi può far diminuire l’efficacia delle diete. Nonostante sia giusto non esagerare con le quantità è importante ricordare però che l’olio extra vergine di oliva è anche un vero e proprio toccasana per la nostra salute, dovete quindi assolutamente inserirlo nella vostra alimentazione. Andiamo insieme a scoprire tutti i benefici che può portare, vedrete che ne rimarrete entusiaste!

L’olio extra vergine di oliva è consigliato per le donne in gravidanza, che dovrebbero infatti aggiungerne un paio di cucchiai al giorno. Gli acidi grassi contenuti infatti nell’olio permettono la corretta formazione delle cellule del sistema nervoso. Anche durante l’infanzia l’olio extra vergine di oliva è un vero e proprio toccasana, permette alle ossa di formarsi al meglio infatti e a quanto pare ha ripercussioni positive anche sul corretto sviluppo del cervello.

L’olio extra vergine di oliva non è indicato solo in queste delicate fasi della vita, è perfetto infatti in realtà per tutte le età. Dobbiamo ricordare che proprio il consumo di olio extra vergine infatti permette di ridurre i tempi di digestione e di far diminuire in modo davvero molto intenso l’acidità gastrica. Aiuta la cistifellea inoltre a lavorare nel modo migliore e permette di digerire nel miglior modo possibile i grassi, che spesso invece risultano piuttosto indigesti. Si tratta quindi di un vero e proprio rimedio naturale a tutti questi problemi che sono tipici dell’universo femminile.

Ma l’olio non contribuisce all’aumento del colesterolo? In molti credono di sì ed invece è esattamente il contrario. L’olio infatti aiuto l’organismo a contrastare il colesterolo che siamo comunemente abituati a definire cattivo favorendo invece la formazione del colesterolo buono o HDL.

Recenti studi infine hanno permesso di scoprire che proprio l’olio extra vergine di oliva riuscirebbe a rendere molto più efficaci alcuni trattamenti farmaceutici. L’Università di Chicago ha dimostrato infatti che l’acido oleico contenuto nell’olio extra vergine fa diminuire di circa il 46% i livelli del gene che danno vita al cancro al seno e stimolerebbe la produzione di una proteina che ne rallenta la crescita. Non solo, grazie all’olio extra vergine inoltre è possibile impedire quelle resistenze ai farmaci che si riscontrano invece purtroppo in molti casi di carcinoma. A quanto pare inoltre il consumo di olio extra vergine di oliva sarebbe un toccasana per coloro che soffrono del morbo di Alzheimer in quanto permette di proteggere le cellule nervose dall’invecchiamento, contro i dolori in quanto ha delle componenti anti-infiammatorie, contro le dermatiti in quanto offre all’organismo antiossidanti e acidi grassi.

Visto quanti meravigliosi effetti positivi può avere l’olio sul nostro organismo?

Come abbiamo detto in precedenza però è bene non esagerare con le dosi ed è anche importante consumare l’olio nel modo giusto. Per quanto riguarda le dosi tre cucchiai al giorno sono sicuramente perfette per una dieta sana ed equilibrata, ma ovviamente non dovete neanche essere troppo rigide, un po’ di flessibilità e qualche sgarro alla regola di tanto in tanto non vi faranno di certo prendere peso! Per quanto riguarda invece il modo di consumarlo dovete ricordare che l’olio crudo è sempre la scelta migliore. Questo non significa affatto che consumare l’olio cotto comporti chissà che genere di danni, solo che è meno salutare.

Web writer con all'attivo la pubblicazione di poesie e articoli di attualità. Esperta di moda e make up.