Natale 2018: cosa fare?

0
natale 2018

Come festeggiare al meglio il Natale 2018? Ecco alcuni consigli per le mamme per vivere un Natale 2018 perfetto!

Imbandire la tavola per i più piccoli

Come imbandire la tavola per i bambini a Natale 2018? Ci sono alcune precauzioni che aiutano le mamme a proteggere i più piccoli, avendo cura che si possa cenare e pranzare tutti insieme per il periodo natalizio.

Via tutti gli oggetti fragili e appuntiti

Coltelli, calici in vetro, e tutto ciò che si può rompere facilmente deve essere fuori dalla portata dei bambini. Se si tratta di una cena in famiglia, anche se con molti invitati, si può pensare di allestire una tavola più colorata e con meno pericoli.

Certo, conviene sempre evitare i piatti di plastica nelle grandi occasioni, per quanto “monelli” i piccoli possano sembrare. Anche i bicchieri potranno essere di vetro, a patto che siano più ideali per l’aranciata che per il vino rosso.

Per le feste natalizie, la tavola imbandita a festa è irrinunciabile. Per le decorazioni, si può puntare al fai da te, con qualche oggetto di carta, magari realizzato insieme ai bambini. I lavoretti sono per loro occasione di orgoglio!

Coltelli solo ai grandi, magari con la punta arrotondata (ma che taglino le pietanze a dovere). Il segreto è vivere con gioia l’atmosfera delle feste!

Come organizzarsi quando i più piccoli sono a tavola: i posti

Come imbandire la tavola per i bambini quando in famiglia ci sono una decina di cuginetti? Il consiglio è che in mezzo a ogni piccolo ci siano i suoi genitori e che i fratelli restino separati per non litigare.

Chi ha bimbi davvero di pochi mesi dovrebbe sedersi a capotavola o agli angoli, per avere vicino il piccolo senza disturbare i commensali. Se i bambini decidono di sedersi insieme, possono farlo uno di fronte all’altro.

Cena A e cena B

Nei casi disperati, come allestire la tavola a Natale 2018? Negli anni ’50, si usava destinare un tavolo a parte per bambini e ragazzi. Oggi, per fortuna, le cose sono realmente cambiate. Una soluzione ottimale è scegliere di far mangiare prima i più piccoli.

Si tratta della soluzione ideale per chi ha bimbi dai 0 ai 6-7 anni, per evitare scompigli. Quando i bimbi sono tutti a nanna per aspettare Babbo Natale, allora si può imbandire la tavola per gli adulti, con i calici di vino, le decorazioni in porcellana e il servizio buono.

Naturalmente, questo non significherà che le pietanze saranno diverse. In famiglia, però, ci si può organizzare per venirsi tutti un po’ incontro.

Quando i piccoli commensali sono davvero tanti

Quando le feste di Natale raccolgono davvero più di 40 commensali, è il caso di rivolgersi per tempo a un ristorante, a meno che uno non abbia un salotto abbastanza grande e che tutte le signore non si mettano in contemporanea ai fornelli.

Per non creare dissidi che possano portare sfortuna al nuovo anno, conviene prenotare con largo anticipo e scegliere una destinazione comoda per tutti.

Una volta tornati a casa, si potrà allestire un piccolo aperitivo, utile per avere un momento per scambiarsi i regali e vivere la gioia del Natale insieme.

Idea regalo fai da te: la copertina al punto croce

natale 2018

Realizzare una copertina con il punto croce: come serve

Cosa serve per questa idea regalo con il fai da te?

  • Tela aida.
  • Forbici.
  • Schemi di disegno (li puoi trovare tranquillamente online).
  • Matassine colorate.
  • Ago da cucito con cruna da ventisei.

Tutti questi strumenti li puoi trovare in merceria, oppure nei negozi online dedicati al cucito. Ora, ecco cosa devi fare per realizzare una fantastica copertina con il punto croce per Natale 2018!

Come iniziare

Per iniziare, si deve scegliere lo schema giusto. La tela aida è obbligatoria quando si parla di punto croce. Una volta terminato il lavoro, la tela si può cucire su un tessuto più caldo, e/o si può cucire ad altri pezzi di stoffa colorata per un effetto patchwork.

Ogni punto in realtà non è un punto, ma rappresenta una X. Quindi, la prima cosa da fare è osservare bene lo schema scelto, magari a tema natalizio o a temi dedicati ai più piccoli come: farfalle, fiori, api, ecc.

A ogni X corrisponde anche un quadrato, ovvero un insieme di 4 punti sulla tela aida. Per realizzare il punto, cioè la X, basta passare il filo in diagonale per questi “buchi” preimpostati sulla tela.

Quando il filo si sta per finire, si va verso l’interno e si crea un piccolo nodo aiutandosi con l’ago, senza tirare troppo. Poi, si taglia il filo rimanente con delle forbici e si inserisce il filo nuovo nell’ago.

Per il filo, si dovrebbe sempre scegliere filato da ricamo e mai dalla lunghezza esagerata, per evitare che, mentre si lavora, si possano formare dei nodi. Infine, mai tirare il filo, per non rovinare la composizione.

Infine, si deve sempre lasciare la parte esterna libera, per poterla cucire alla fine sulla coperta al termine del lavoro. Così, si potranno cucire i vari pezzi di stoffa tra loro.

Per Natale 2018, ora serve la confezione regalo

Cosa usare come confezione regalo di questa copertina con il punto croce? Si può usare un nastro colorato per avvolgere la copertina e poi utilizzare un sacchetto natalizio, anche questo ricamato, per poterla mettere a posto.

Naturalmente, si possono usare pezzi di stoffa rimanenti per creare dei piccoli personaggi con cui personalizzare il sacchetto: un albero di natale, un Babbo Natale e, perché no, qualche renna o qualche elfo. Tutto dipende dalla tua fantasia!

Per realizzare il sacchetto, basta prendere le misure della coperta e utilizzare della stoffa rossa da dividere a metà e da cucire in basso per poter contenere la coperta. Anche qui, puoi fare delle fessure in alto per chiudere con un fiocco.

Partire per una vacanza

Come organizzare un viaggio di Natale 2018 per tutta la famiglia? I tempi sono un po’ stretti, ma ecco alcuni consigli per trascorrere fuori casa uno dei periodi più belli dell’anno!

Andare vicino

Per organizzare un viaggio di Natale 2018 perfetto, andare nelle vicinanze è sempre un’ottima scelta. Non si tratta solo di risparmiare. L’Italia ha tantissimi paesaggi, che si riempiono di luci e di colori a Natale. Per questo, può essere utile scoprire quali sono gli eventi della provincia, soprattutto se si hanno i bambini molto piccoli.

Infatti, se i piccoli dovessero avere crisi di pianto e aver voglia di ritornare a casa, stare vicino significa non rovinarsi il natale. I mercatini sono un po’ ovunque, ma ci sono anche le feste in montagna, negli agriturismi e nelle masserie.

Si tratta di posti che si possono raggiungere facilmente in auto, consultando i siti dedicati agli eventi locali.

Cercare online

Online si possono trovare tantissime occasioni low cost. Per un viaggio di Natale 2018, si può cercare la soluzione migliore per una famiglia di quattro persone su Volagratis, oppure su Momondo o su Lastminute. Se i bambini sono abbastanza tranquilli, perché non portarli da Babbo Natale?

In alternativa, si può puntare sulle offerte per fare una bella crociera in famiglia. Questo permetterà di vivere un’esperienza unica in nave. In più, oggi le compagnie non solo hanno particolari offerte (tra cui quelle che non fanno pagare i bambini entro una certa soglia di età), ma hanno anche personale in grado di far divertire i bambini mentre mamma e papà si rilassano durante la crociera.

Cosa fare per la vigilia di Natale

Si può anche pensare di fare una gita fuori porta per la vigilia di Natale. In questo caso, si può puntare a un pranzo al ristorante. Alcuni locali sono attrezzati anche per ospitare bambini molto piccoli e dare loro la possibilità di giocare.

Alla vigilia di Natale, i paesi si popolano e ci sono diversi spettacoli di animazione. Alcuni paesi offrono la possibilità, con un contributo di solidarietà, di far incontrare ai propri figli Babbo Natale. Se si è in vacanza fuori, è importante pensare anche ai regali in anticipo. Magari, i bambini potranno ottenere qualcosa di piccolo subito e ritrovare a casa, per magia, un bel regalo più grande sotto l’albero di Natale.

Come organizzare la valigia

Per la valigia, date le condizioni meteo, conviene sempre portare qualcosa per coprirsi e per ripararsi. Oltre a questo, si deve ricordare che in viaggio ci si cambia più di frequente e che si deve portare dietro anche l’attrezzatura se si sceglie una tappa di montagna.

Quindi, per un viaggio di Natale 2018 tutti insieme, è bene portare anche quelli che sono i medicinali salvavita e qualche certificato se i bambini hanno particolari esigenze.

Come salvare il Natale in caso di imprevisti: consigli per le mamme

Se non si parte all’ultimo minuto, mai perdersi d’animo. Il consiglio è di non lasciare il frigo vuoto prima di andar via e di crearsi sempre un piano B per le emergenze.

Conclusione

Spesso, per un Natale da ricordare, a casa o in vacanza, basta solo un po’ di inventiva e agire con un po’ di anticipo! Scopri sempre nuove idee su BenessereDonna.com e troverai consigli utili e soluzioni sfiziose per le Feste di Natale 2018 e non solo!

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui