Come prendere sonno: metodi per addormentarsi velocemente

Come prendere sonno velocemente? Quali sono i metodi per prendere sonno facilmente?

Sono tanti gli italiani che si pongono queste domande purtroppo, in quanto hanno difficoltà nell’addormentarsi.

Le cause possono essere diverse. Lo stress durante le ore del giorno, i cattivi pensieri, la vita frenetica, il lavoro faticoso, cattivi stili di vita, una cattiva postura.

In questo articolo, vediamo cosa fare per prendere sonno più velocemente.

Come prendere sonno velocemente: la camera da letto

La prima cosa da fare è modificare alcuni aspetti della propria camera da letto. Per esempio, nascondere la sveglia o l’orologio che abbiamo sul comodino. In quanto spesso ci capita di guardarlo per vedere se la notte sta finalmente passando.

Un altro consiglio, è quello di tenere una giusta temperatura della propria camera da letto. Né calda, né fredda. Diciamo intorno ai venti gradi.

Quindi, usare un climatizzatore durante l’estate o un de-umidificatore per rinfrescarla (ma senza esagerare). O togliere il termosifone e al limite aggiungere una coperta in più così da avere il piacevole calore del letto che può spingerci a prendere sonno.

Il buio è molto importante, assicurarsi che le finestre siano ben chiuse.

Ancora, la camera da letto va usata solo ed esclusivamente per dormire o per l’intimità con il/la partner. Non dobbiamo passarci più ore, per fare altro. Come guardare la Tv a letto o smanettare con smartphone, tablet o portatile.

Il letto così perderà la sua funzione esclusiva. Meglio acquistare una poltrona comoda da mettere in soggiorno per quando vogliamo rilassarci. Dormire bene infatti è molto importante per affrontare la giornata in maniera ottimale.

Non usare lo smartphone prima di addormentarsi

Purtroppo, con l’uscita degli smartphone, passiamo molte ore del giorno a guardare lo schermo e a connetterci col Mondo.

Un grosso errore è farlo anche poco prima di addormentarci. Ciò in quanto sia gli occhi che la mente lavoreranno fino ad un minuto prima e impiegheranno più tempo per rilassarsi.

Non a caso, molte app stanno applicando la funzione “Dark mode”, proprio per evitare una illuminazione che stanchi gli occhi.

Il consiglio è di usare lo smartphone massimo un quarto d’ora prima di metterci a letto. Ma meglio anche una mezz’ora. Meglio guardare la Tv per rilassare la mente, magari guardando anche un programma rilassante o un film, purché non ci facciano venire brutti pensieri (programmi di attualità, cronaca nera, film Horror o Thriller, ecc.)

Pare inoltre che le onde emesse dagli smartphone tendano a disturbare il sonno. Quindi evitate di averlo vicino al letto, o nella stessa stanza. Così come è meglio evitare di avere dove dormiamo router wi-fi o ripetitori.

Anche i Pc e i tablet hanno modalità notturne pensate proprio per usarli da certe ore serali in poi.

Come addormentarsi presto: rituali da svolgere

Altri consigli utili per addormentarsi in fretta sono quelli che riconducono allo svolgere dei rituali:

  • leggere un libro, pratica che abbiamo un po’ perso con l’uscita di smartphone e tablet. Meglio sempre il formato cartaceo che porta a non irritare gli occhi e a rilassarsi di più
  • fare meditazione prima di addormentarsi, ciò vi farà rilassare il giusto
  • fare una doccia calda (anche se alcune persone trovano che gli dia la carica)
  • ascoltare brani rilassanti (utilizzando una app come Spotify o Amazon Alexa è possibile anche trovare delle Playlist ad hoc per lo scopo)
  • ascoltare un audiolibro potrebbe essere ancora meglio della musica o di leggere un libro. Infatti, se a leggercelo è qualcun’altro, l’effetto potrebbe essere maggiormente garantito. Un po’ come si fa per i bambini

Dolci sogni

Un altro trucco consiste nel utilizzare ad esempio cuscini comodi ed ergonomici. Dolci Sogni è un cuscino ortopedico che consente, ad esempio, di tenere una corretta postura quando si dorme.

Nel momento in cui dormiamo su un fianco la nostra colonna vertebrale è sollecitata e non tiene una corretta posizione. Per questo motivo il corpo fatica a trovare la posizione comoda e giusta provocando dolori ed un sonno non ottimale.

A risveglio capita a molte persone di avere degli inconvenienti come dolori, senso di spossatezza o indolenzimento. Per non parlare dei classici problemi alla schiena che affliggono molti italiani,

Per un approfondimento sul cuscino Dolci sogni potete leggere la nostra recensione cliccando qui.

Cosa fare per addormentarsi, il metodo 4-7-8

Il metodo 4-7-8 è stato ideato dal Dr. Andrew Weil. In pratica, punta a rallentare la propria respirazione, così da calmare anche la propria mente.

L’ideatore Dr. Weil scoprì in realtà che già era conosciuto ed usato da secoli dal popolo degli Yogi Indiani per rilassarsi.

Come funziona il metodo 4-7-8?

  1. Mettere la punta della lingua contro le gengive dell’arcata dentaria frontale superiore
  2. Buttare fuori tutta l’aria dalla bocca facendo rumore
  3. Chiudere la bocca e tirare aria col naso contando fino a 4
  4. Tenere il respiro contando fino a 7
  5. Fa fuoriuscite l’aria trattenuta solo tramite la bocca, sempre facendo rumore, contando questa volta fino a 8
  6. Ripetere per 4 volte

Ecco perché si chiama 4 – 7 – 8:

  1. 4 si riferisce ai secondi di inspirazione
  2. 7 ai secondi di trattenimento del fiato
  3. 8 sono invece i secondi per esalare

Chi è Andrew Thomas Weil? Classe 1942, è un medico americano che sostiene la medicina alternativa. Weil si interessò alla medicina alternativa, e ha continuato a svolgere un ruolo fondamentale nel codificare e stabilire il campo emergente della medicina integrativa. Che mira a combinare la medicina alternativa, la medicina convenzionale basata sull’evidenza e altre pratiche, in un “sistema di sistemi” di ordine superiore per affrontare la guarigione umana attraverso l’azione in molteplici “dimensioni”.

A partire dal 2015, Weil è accademico presso il College of Medicine dell’Università dell’Arizona, dove è professore di reumatologia integrativa Lovell-Jones, professore clinico di medicina e professore di sanità pubblica.

Come addormentarsi presto? Fare una passeggiata

Camminare concilia il sonno. Ed allora, se tutti i metodi elencati ancora non sono serviti, provate a fare una passeggiata di un’oretta prima di mettervi a letto.

Dovrebbe rilassarvi, oltre che farvi digerire meglio.

Come prendere sonno in fretta, evitare di mangiare pesante a cena

Spesso incide anche l’aver mangiato pesante o una digestione lenta o cattiva.

Quindi, provare a finire di cenare al massimo 3 ore prima di addormentarvi. Ed evitare cibi pesanti, che fanno impiegare più tempo per digerire.

Autrice di saggi e articoli, si occupa di fashion e make up.