Come smettere di fumare: le migliori soluzioni

Quali sono le migliori soluzioni per smettere di fumare?

Una domanda molto importante, dato che il vizio del fumo, oltre ad essere molto dannoso, è anche difficile da interrompere. Anche per la vita stressante a cui ci impone la vita di oggi.

Per fortuna, la consapevolezza dei danni del fumo è aumentata costantemente. Soprattutto dagli anni ‘90, quando sono stati imposti sempre più divieti nei luoghi pubblici e sono state promosse campagne choc ad effetto.

Per esempio, tramite pubblicità televisive e, più di recente, postando sui pacchetti di sigarette foto choc sui suoi effetti sulla salute.

A ciò va poi aggiunto l’uso della sigaretta elettronica come palliativo. Sebbene non manchi lo scetticismo intorno ad essa.

Sia riguardo gli effetti sulla salute, dato che solo tra alcuni anni avremo delle prime indagini consistenti dato l’uso di massa solo recente. Sia riguardo il fatto che, soprattutto tra gli adolescenti, avrebbe proprio l’effetto opposto di avvicinare alla “bionda” tradizionale.

I governi in questi anni, hanno anche provveduto ad aumentare il costo dei pacchetti. Così da disincentivarne l’acquisto e renderlo sempre più gravoso sul proprio bilancio mensile. Così come quello degli alcolici. Tra i primi indiziati quando occorre approvare delle manovre che aumentino la pressione fiscale.

Ci sono poi altre soluzioni per smettere di fumare, come i cerotti o masticare il tabacco anziché inalarlo. Oltre poi a prodotti come NoSmoke spray.

Di seguito, dunque, vediamo quali sono i migliori metodi per smettere di fumare. Con un paragrafo a parte dedicato a quest’ultimo.

Perché fumare fa male

Partiamo proprio dal perché si dovrebbe smettere. Occorre partire dalle sostanze contenute nelle sigarette:

  • nicotina
  • tabacco
  • ammoniaca
  • arsenico
  • butano
  • benzene
  • formaldeide
  • catrame
  • cadmio
  • cromo
  • monossido di carbonio

In realtà queste sono solo alcune delle sostanze contenute nelle sigarette. Se ne contano oltre 4mila. Occorre anche considerare quelle contenute nelle sigarette prodotte con la licenzia dello Stato. Sicuramente, quelle di contrabbando, vendute a metà prezzo, sono incontrollate e sicuramente ancora più dannose.

Tutte queste sostanze hanno perfino la capacità di provocare mutazioni del DNA. Si è calcolato che fumare per molto tempo e tante sigarette al giorno abbia effetti pesanti anche sulle aspettative di vita del fumatore.

Per esempio, fumare un pacchetto di sigarette al giorno (ovvero 29) ridurrebbero di circa 4,6 anni la vita media di un giovane che inizia a fumare a 25 anni. Praticamente, ogni settimana trascorsa a fumare fa perdere un giorno di vita.

Ci sono però persone capaci di fumare molto di più, anche fino a 4 pacchetti. Anche svegliandosi di notte. Una media di una sigaretta ogni quarto d’ora.

Abbiamo poi detto di una età di inizio di 25 anni. In realtà, molti iniziano in età adolescenziale. Incidendo così negativamente già sul proprio sviluppo.

Il vizio del fumo si è insidiato sempre più anche tra le donne.

Smettere di fumare: le domande frequenti

Prima di continuare cerchiamo di rispondere a quelle che sono le domande frequenti sullo smettere di fumare:

Quali sono i metodi migliori per smettere di fumare?

Ci sono molti metodi per smettere di fumare ma ognuno deve trovare il suo in base alle proprie esigenze. Vanno bene spray, cerotti o farmaci purchè si smetta.

Cos’è l’astinenza da nicotina?

Si tratta di una reazione comune quando si smette di fumare. Variano in base alla persona e possono durare dei giorni.

I parafarmaci per smettere di fumare sono utili?

Si gli spray nasali ed altri prodotti possono placare il desiderio di gumare le sigarette ed alleviano sicuramente i sintomi da astinenza da nicotina.

Danni del fumo

Quali sono i danni provocati dal fumo? Va da sé che gli apparati maggiormente colpiti sono quelli maggiormente esposti da questo vizio. Quindi apparato broncopolmonare e apparato cardiovascolare.

Seguono poi:

  • vescica
  • fegato
  • laringe
  • esofago
  • pancreas

Questi i principali effetti del fumo sull’organismo:

  • irritazione
  • incremento di secrezione
  • bronchite cronica
  • enfisema polmonare
  • infezioni delle vie respiratorie
  • asma
  • carcinoma polmonare
  • aumento della pressione arteriosa
  • accelera l’aterosclerosi
  • impotenza nell’uomo
  • declino mentale
  • invecchiamento precoce della pelle
  • danni alla retina

Danni del fumo sulle donne

Abbiamo parlato dell’aumento del tabagismo tra le donne. Ecco specificamente quali sono i principali danni che gli arreca:

  • tumori all’utero
  • tumore al seno
  • menopausa anticipata
  • aumento rischio osteoporosi
  • rischio di aborti o parti prematuri, nonché neonati sottopeso
  • incidenza sulla salute del nascituro, come crescita ritardata, sviluppo mentale ridotto, problemi all’apparato polmonare

Smettere di fumare anche per chi ci circonda

Da diversi anni, per fortuna, si sta dando anche grande attenzione ai danni provocati dal fumo passivo. Ossia, per quanti inalano il fumo pur non fumando, in quanto lo fanno persone vicine. O anche perché i vestiti ne sono impegnati.

Il rischio maggiore è quello di incorrere in tumori ai polmoni. Ma anche bronchiti, polmoniti e crisi asmatiche.

Tutti i danni sopra menzionati nei paragrafi, variano da soggetto a soggetto. In base all’età in cui si è cominciato a fumare, il numero di sigarette al giorno, preesistenza di altre patologie, stile di vita in generale (se si accompagna il vizio del fumo al mangiare male, alla scarsa attività motoria, all’abuso di alcol).

Prodotti per smettere di fumare

Come detto, smettere di fumare è possibile. Serve tanta forza di volontà e, magari, farsi aiutare da qualcuno.

Ci sono persone che hanno deciso di smettere dalla sera alla mattina, stroncando drasticamente. Chi invece, ha deciso di faro riducendo gradualmente le sigarette fumate ogni giorno.

Smettere di fumare è talvolta una decisione che nasce da un evento. Per esempio, la morte di un parente o amico causata proprio da questo vizio.

Oppure, rendersi conto di avere dei problemi di salute ad esso connessi. O, ancora, semplicemente, dopo un brutto sogno o dopo aver visto una pubblicità o parlato con una persona particolarmente convincente.

Ecco a chi rivolgersi se si vuole un aiuto per smettere di fumare:

Centri antifumo

Dislocati su tutto il territorio italiano e reperibili facilmente facendo una ricerca su internet e contattabili mediante Numero verde.

In Italia ne esistono circa 400 e procedono tramite:

  • counseling individuale
  • terapia di gruppo
  • prescrizione di prodotti palliativi a nicotina e sigarette

Riguardo i costi, generalmente occorre pagare un ticket sanitario e solo in specifici casi è gratuito. Non manca comunque il volontariato.

Farmaci

Oltre all’aiuto di terzi e alla propria forza di volontà, possono aiutare molto anche i farmaci. I più indicati sono:

  • il bupropione: antidepressione, che lenisce gli effetti sulla psiche dell’astinenza da nicotina
  • la vareniclina: riduce il desiderio della sigaretta e ne attenua la sensazione di piacere che infonde

Questi medicinali vanno presi solo dietro prescrizione medica, anche perché non mancano effetti collaterali. E possono anche essi provocare una dipendenza nociva.

NoSmoke spray

Per non incorrere in farmaci, è possibile anche ricorrere a prodotti come il presente: NoSmoke (clicca qui per maggiori informazioni). Si tratta di uno spray indicato per questi effetti:

  • progressiva eliminazione dei cattivi odori, con un concomitante miglioramento dell’alito
  • progressiva disintossicazione dell’organismo dalla nicotina
  • migliora le vie respiratorie

Per maggiori informazioni leggi la recensione su NoSmoke.

NoSmoke spray ingredienti

Quali sono gli ingredienti contenuti in NoSmoke spray? I seguenti:

  • Griffonia: aiuta ad interrompere la dipendenza da nicotina
  • Guaranà: riduce il rischio di recidive e ricadute
  • Menta: azione rinfrescante per l’alito
  • Zenzero: azione disintossicante, stimolante e depurativa

Per visitare il sito ufficiale di NoSmoke clicca qui.

NoSmoke spray controindicazioni

Quali sono le controindicazioni di usare NoSmoke spray? Essendo realizzato da prodotti al 100% naturali, non comporta controindicazioni particolari. Salvo il caso in cui non si sia allergico ad uno di essi.

Anzi, si consiglia un uso quotidiano, proprio a supporto dei propri sforzi che si stanno facendo per smettere di fumare.

NoSmoke spray dove si compra

Dove è possibile comprare NoSmoke spray? Non è possibile trovarlo in Farmacia o nelle erboristerie, né su Amazon o eBay. Ma tramite il sito ufficiale dell’azienda produttrice. Sul quale basterà compilare un semplice form con pochi dati essenziali, si potranno ottenere degli sconti ed avere la certezza che il prodotto sia originale.

Per maggiori dettagli su NoSmoke clicca qui.

Autrice di saggi e articoli, si occupa di fashion e make up.