Dolore al fianco destro: tipi, cause e rimedi

Quali sono le cause del dolore al fianco destro? Quali sono i rimedi al dolore al fianco destro? Quando recarsi dal medico per un dolore al fianco destro?

Il dolore al fianco destro rientra sempre tra le forme di mal di schiena che si distinguono per il fatto che interessano un unico lato del corpo. In particolare, l’area compresa tra l’addome (parte alta della pancia) e la schiena. Viene spesso chiamato anche volgarmente “dolore al fegato”, data la concomitanza con quell’organo.

Solitamente, si patisce un dolore al fianco destro almeno una volta nella vita. E per un periodo breve, in genere dovuto a movimenti o posture errati. Se invece il dolore è persistente, occorre recarsi dal medico in quanto le cause possono essere varie. Diventa poi preoccupante se si accompagna ad altri sintomi.

Di seguito vediamo dunque quali sono i più comuni sintomi del dolore al fianco destro, le cause del dolore al fianco destro, i rimedi per il dolore al fianco destro.

Dolore al fianco destro cause

Quali sono i sintomi del dolore al fianco destro? Questa è la prima domanda da porsi. Bisogna infatti capire se questo fastidio è presente solo quando facciamo uno sforzo fisico, oppure anche a riposo.

Stabilito se questo dolore lo avvertiamo in uno o nell’altro caso, o in entrambi, allora potremmo capirne le possibili cause. E approdare alla seconda domanda: quali sono le cause del dolore al fianco destro?

Se sopraggiunge solo quando facciamo uno sforzo fisico (il caso più frequente è la corsa o il sollevamento pesi), allora potrebbe trattarsi solo di cattivo allenamento. Quest’ultimo, infatti, è in grado di provocare una sollecitazione anomala delle mucose dell’intestino. Che a loro volta reagiscono producendo prostaglandine. Le quali assurgono la funzione di mediatori delle infiammazioni.

Successivamente, viene poi prodotta una sostanza capace di dilatare la muscolatura dell’intestino. Il che provoca dolore.

Un’altra causa potrebbe essere una alimentazione scorretta. Ad esempio, l’eccessiva assunzione di carboidrati prima di una prestazione sportiva. Così come un eccessivo uso di integratori alimentari, alcol, farmaci. Ultima causa potrebbe essere una scarsa muscolatura dorsale e/o addominale.

Se invece il dolore al fianco destro lo avvertiamo già a riposo, allora siamo di fronte a cause già più allarmanti. Si parte da un duodeno infiammato, patologia chiamata duodenite. Ricordiamo che il duodeno è il primo dei tratti dell’intestino.

In genere, questa infiammazione potrebbe essere prodotta da parassiti, stress, agenti esterni irritanti.

Un’altra causa potrebbe essere anche la colite, infiammazione del colon. O la gastrite.

Dolore al fianco destro durante corsa cause

Il caso più diffuso di dolore al fianco destro è quello avvertito durante la corsa. Una delle cause principali è lo stiramento dei legamenti del fegato, provocati dai sobbalzi che vanno a scaricarsi anche sui legamenti che collegano il fegato al diaframma. L’ingrossamento dei legamenti può anche comportare la parziale compressione dell’arteria epatica, limitando pertanto l’arrivo di sangue all’organo.

Dolore al fianco destro dopo sforzo cause

Molte persone accusano questo sintomo anche dopo uno sforzo intenso. Ciò avviene in quanto l’organismo richiede un’elevata quantità di glucosio, dato che si tratta di un elemento che viene velocemente trasformato in energia.

In pochi sanno che proprio il fegato sia una delle grandi riserve di glucosio del nostro organismo. Visto che è composto per il 10% da glicogeno.

Per prevenire questo dolore, è meglio irrobustire i muscoli addominali, così da attenuare gli effetti dei sobbalzi. Senza quindi riflessi nel fegato.

Meglio poi un ottimo riscaldamento prima degli esercizi, nonché un allenamento graduale.

Ovviamente, anche l’alimentazione fa la sua parte. Meglio evitare, o comunque non esagerare, con i cibi ricchi di grassi, alcolici e caffè.

Dolore al fianco destro rimedi

Quali sono i rimedi contro il dolore al fianco destro? Abbiamo detto che innanzitutto occorre capire se questo sintomo lo abbiamo solo dopo un’attività fisica o anche a riposto. In quanto solo così potremo capire quali sono i rimedi.

Nel primo caso, abbiamo visto come può essere causato da cattiva alimentazione, abuso di certe sostanze, cattiva forma ed allenamento. Nel secondo, in genere si tratta di problemi collegati ad una infiammazione del duodeno o una gastrite.

Non mancano però problemi renali (appendice, pancreas, ecc.) o ossei.

Del resto, in prossimità del fianco destro, oltre al fegato abbiamo:

  • Intestino crasso
  • Intestino tenue
  • Ovaio
  • Tube di Falloppio
  • Uretere destro

occorre poi capire se esso è associato ad altri sintomi come nausea, vomito, perdita di peso, stitichezza, gonfiore addominale, febbre.

Senza allarmarsi, è bene dunque rivolgersi al proprio medico curante, specie quando lo avvertiamo a riposo. Se è acuto, meglio andare al Pronto Soccorso, dove si verrà sottoposti (almeno si spera) ad ecografie e Tac.

Autrice di saggi e articoli, si occupa di fashion e make up.