Unghie bianche: sintomi, cause, come risolvere

Cosa sono le unghie bianche? Quali sono i sintomi delle unghie bianche? Quali sono le cause delle unghie bianche? Come risolvere il problema

delle unghie bianche?

Le limiamo, le coloriamo, le mangiamo, quando serve le curiamo. Parliamo delle unghie delle dita. Se negli animali servono per difendersi o aggrapparsi meglio, e quindi può raggiungere anche dimensioni vistose in lunghezza, negli esseri umani appare come una lamina quadrangolare semitrasparente e leggermente convessa sul lato superiore.

Il colore con cui si presenta è un rosa chiaro, complice il colore del sangue che traspare dal derma.

L‘unghia nasce dal periostio – una guaina connettivale (connettivo denso) riccamente vascolarizzata che riveste il tessuto osseo – e la sua crescita varia a seconda se sia della mano o del piede. Nel primo caso, cresce settimanalmente, nel secondo in maniera più lenta mensilmente.

La sua composizione prevede principalmente cheratina e poi in quantità minore da grassi, amminoacidi, acqua, vitamine e minerali.

Le unghie sono ancorate ad un piano connettivale (chiamato letto ungueale), la cui funzione è quella di proteggere da traumi e infezioni. Oltre a preservarne la sensibilità tattile.

Come detto nell’incipit, le unghie spesso devono anche essere curate, in quanto vanno incontro a problematiche che generano anche spiacevoli inestetismi. Ma soprattutto fastidi.

Queste le patologie in cui vanno incontro le unghie:

  • Pseudomonas: l’unghia diventa di colore verde, causata dall’attacco dell’omonimo batterio presente nell’aria. Si forma sotto il sollevamento dell’unghia artificiale o della lamina dal letto ungueale (onicolisi)
  • Onicomicosi: l’unghia diventa di colore giallo/marrone, porosa e talvolta friabile. Colpisce l’intera unghia o una parte, ed è causata da un fungo
  • Lividi o melanomi, che rendono l’unghia di colore blu o nero
  • Leuconichia: ne parleremo più approfonditamente dopo
  • Onicocriptosi: si tratta di una ferita causata dalla crescita dell’unghia all’interno della pelle circostante, la cosiddetta “unghia incarnita”. La ferita che viene causata non guarisce da sola, e può provocare granuloma e problemi di deambulazione.

Di seguito ci occuperemo più approfonditamente dei vari aspetti della Leuconichia.

Unghie bianche cause

Quali sono le cause delle unghie bianche? Si tratta di un problema molto comune solitamente collegato a problemi minori. Quindi, tutto sommato, facilmente risolvibile.

La Leuconichia è causata da un ammasso di cheratina, una proteina ricca di zolfo. Presente in natura in unghie, epidermide e capelli.

Le cause principali sono carenza di calcio, predisposizione all’anemia, infezioni fungine, traumi da manicure, carenza di zinco e di vitamina B6, ecc. Pertanto, possono anche comparire in persone considerate clinicamente sane.

Oltretutto, la comparsa di punti bianchi tra le lamine dell’unghia può anche celare altri problemi, come difetti della crescita ungueale. La riprova di ciò è la formazione di bollicine d’aria tra un corneocita e l’altro.

Unghie bianche sintomi

Quali sono i sintomi collegati alle unghie bianche? In realtà, questa patologia dell’unghia può avere aspetti estetici diversi. Si va da una unghia completamente bianca, oppure composta da piccole macchie bianche. Ed è frequente nei bambini.

Infine, un ultimo sintomo è quello di ritrovarsi l’unghia con macchie biancastre sotto forma di striature.

Unghie bianche cura

Come si curano le unghie bianche? Con vari metodi. Considerando che buona parte delle cause derivano da un regime alimentare scorretto, in particolare carente di vitamine, occorre innanzitutto condurre uno stile di vita basato su una dieta di tipo corretto ed equilibrato. Capace di consentire al nostro organismo di riappropriarsi della giusta dose di sali minerali, amminoacidi essenziali, acqua.

In realtà, le cause possono essere più seri, come problemi al fegato o infezioni fungine. Che richiedono cure più incisive e, di stesso, uno stile di vita migliore. Le unghie ripristineranno il loro naturale colore rosato non appena la causa sarà risolta.

Se poi la macchia bianca è collocata sulla parte finale dell’unghia, è meglio attendere che giunga nella parte che si può tagliare facilmente. Senza ricorrere a decoloranti o lime.

Quindi, ricapitolando, solitamente le unghie bianche sono spia di una carenza di vitamine o sali minerali (in particolare, di calcio e zinco). Quindi, basta condurre una dieta con maggiore apporto di essi, che il problema dovrebbe essere risolto. Potrebbero risultare utili anche degli integratori alimentari, in quanto gli alimenti spesso da soli non bastano.

Se invece alla base della Leuconichia c’è un problema più serio, come infezioni o problematiche al fegato, allora occorre procedere con cure diverse che le risolvano.

Il modo migliore per risolvere la Leuconichia è ovviamente quello di parlarne col proprio medico di famiglia o prenotare una visita da un dermatologo. Che potrebbe farvi sottoporre ad analisi del sangue specifiche per comprendere o confermare la causa.

Autrice di saggi e articoli, si occupa di fashion e make up.